La Profumeria di Nicchia

La profumeria artistica è anche chiamata di nicchia. Il termine artistica si usa per definire una fragranza che non segue le normali regole di costruzione dei profumi che si trovano nella grande distribuzione. Si tratta di profumi particolari, che spesso si trovano unicamente in poche e selezionate boutique, ecco perchè costituiscono una nicchia di mercato.

Questa antica arte è all’origine della profumeria, e da essa si è sviluppata la profumeria commerciale che inonda i centri commerciali e le grandi catene. Questa sottile arte non segue le mode e si basa su famiglie olfattive ben definite. Tali famiglie sono rappresentate da fragranze agrumate, ozonate, legnose, fougère, chypre, speziate, orientali, gourmand ecc…Spesso queste macro aree si contaminano tra loro creando delle sotto famiglie ancora più fantasiose.

In ogni creazione il “naso”, colui che assembla in laboratorio la fragranza, ci mette la sua capacità creativa, nell’intento di ottenere una fragranza originale e speciale. Si tratta di un vero artista che dipinge la sua tela olfattiva, fino ad ottenere una vera opera d’arte profumata. Ecco perchè questa profumeria si può definire artistica. La tavolozza di colori è formata da circa tremila essenze, di cui una parte è di origine sintetica. La sintesi permette di ottenere sfumature che non si potrebbero avere utilizzando solo oli di origine naturale. Ma cos’è la sintesi? Si tratta di molecole create direttamente in laboratorio, spesso più pregiate e costose di un quelle naturali. Pensate al profumo di frutta, salsedine, biscotti e tutte quelle cose buone da cui non è possibile ottenere olio essenziale. Come potremmo spremere una banana per ottenerne il suo olio profumato? Si può fare questo spremendo un limone o lavorando dei fiori freschi, ma a tutto c’è un limite. La sintesi è una benedizione che è riuscita ad ottenere odori che non sono presenti in natura, o pur essendoci, non sarebbe stato possibile ottenere in grandi quantità.

Il metodo per costruire una fragranza artistica è uguale a quello per farne una commerciale. La differenza sta nella qualità e nella quantità di oli essenziali, ma anche nella composizione della cosiddetta piramide olfattiva. La piramide olfattiva non è altro che la “ricetta” per ricreare un profumo.
Un profumo artistico non risponde alle mode e al gusto della massa, ma è il frutto di una suggestione che il marchio vuole creare. Al pari di un quadro di immensa bellezza, la fragranza deve raccontare una storia e far vivere un’emozione. Come avviene nell’arte, ogni opera ha il suo estimatore che se ne innamora perdutamente. Lo scopo della profumeria artistica è quello di creare fragranze in grado di conquistare il cuore di ognuno in maniera differente.

La profumeria di nicchia è in grado di raccontare una storia, trasportare le persone in un luogo, far rivivere situazioni e sentimenti passati.

La profumeria artistica non potrà mai essere messa accanto a quella commerciale, poiché il suo scopo non è quello di profumare semplicemente una persona. Lo scopo di questa antica arte è quello di emozionare e di elevare gli animi verso il bello, e non è cosa facile.
Marco Rondinelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi

Accedi

Chiudi

Carrello (0)

Il carrello è vuoto Nessun prodotto nel carrello

Profumeria Gambarini | Arona

Profumeria Gambarini ad Arona, da quasi un secolo ricerchiamo e vendiamo le migliori essenze del Lago Maggiore



Currency